Annunciati gli artisti protagonisti dell’edizione 2019 in programma il 5 e 6 luglio nel Centro Storico di Recanati

A poco più di un mese dal Recanati Art Festival, arrivano le conferme degli artisti della IV edizione prevista per il 5 e 6 luglio nel Centro Storico di Recanati.

Il Festival continua a proporre progetti in cui artisti emergenti condividono lo stesso palcoscenico con compagnie ed artisti che hanno alle spalle riconoscimenti importanti a livello internazionale. Gli spettacoli sono frutto della sinergia tra direzione artistica e artisti convocati per far si che la performance si adatti perfettamente al contesto urbano della cittadina leopardiana.

A chiusura del bando, il 4 maggio, sono state moltissime le domande pervenute. Non è stato per niente semplice scegliere i protagonisti del 2019: oltre all’altissimo numero di proposte inviateci, altissima la qualità artistica. Una scelta dettata dall’equilibrio tra le varie discipline – musica, teatro, danza, circo contemporaneo – e dalla conformazione degli spazi a disposizione. Tanti, gli artisti e le compagnie dall’estero. Come ogni anno ci saranno intrattenimenti sia per adulti che per bambini.

Per questa nuova edizione abbiamo deciso di rivedere i punti spettacolo, creando un festival più ‘concentrato’ con nuove location, molto intime e suggestive, ideali per sperimentare nuove forme espressive, come una sessione esperienziale di massaggio tattile, vocale e sonoro, curata di In Principio Vitae, con operatori olistici di tutta Italia.

Ampio spazio verrà dedicato alla musica con band e artisti che proporranno stili e musicalità diversi tra loro: Not Trio (Spagna/Italia), Orquestra Sanfônica de Pato Branco (Brasile), Frei (Bertinoro, FC), Cigno (Roma), Utungo Tabasamu (Salerno).

Tre gli spazi dedicati al teatro e alla danza contemporanea con le compagnie: Mala Teater Mundi (Milano), Teatro Patalò (Santarcangelo di Romagna, RN), Stefano Tosoni (Porto San Giorgio, Fermo) e la compagnia di danza Hunt, che proporrà uno spettacolo dedicato all’Infinito di Leopardi, per omaggiarne il bicentenario.

Per i più piccoli, ritornano Il Ciclotto (Roma), con la sua giostra a dinamo e Circo Ludobus (Civitanova Marche) con un innovativo percorso ludico-sensoriale. Nuovi, Alesticks (Castiglione del lago, PG) con un laboratorio aperto di Flowersticks e Woody laboratori creativi (Fabriano, AN), che guiderà i bambini alla creazione di oggetti in legno e non solo.

In tutto il percorso spettacoli di teatro di strada, circo contemporaneo, giocoleria, clowneria, equilibrismo con Andrea Farnetani (Roma), Caracola (Argentina/Francia), Ali Akbar (Quadrivio di Campagna, SA), Cometa Circus (Italia/Perù), Teatro nelle Foglie (Italia/Argentina), Lo Stramagante Mr Dudi (Perugia).

Quest’anno la sezione mostre e installazioni sarà tutta a cura di artisti recanatesi:

Nikolo Habilaj, Niba, Circolo fotografico “Obiettivo Per Tutti”.

I prossimi giorni sul sito www.recanatiartfestival.com e i social network del Festival verranno diffuse le note di approfondimento di ogni artista e di ogni spettacolo. A breve online anche il programma dettagliato di tutta la manifestazione.

Seguici su:      Facebooktwitterinstagram

Condividi con: Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *